Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2017

I grandi maestri - 100 anni di fotografia Leica a ROMA

In questi ultimi tempi ho lasciato un po' da parte gli scatti e mi sono dedicato alla visione di alcuni maestri della fotografia. Nello scorso post ho raccontato la mostra di Elliott Erwitt a Forlì, oggi invece vorrei raccontarvi il mio "viaggio" tra i grandi protagonisti del passato in una mostra molto molto interessante.
I grandi maestri - 100 anni di fotografia Leica

Nel sontuoso complesso del Vittoriano, ala Brasini, va in scena la prosecuzione delle celebrazioni per i 100 anni di Leica.


Si passa dalla storia di Leica, all'esposizione di foto, riviste d'epoca, locandine ed immagini della fabbricazione di ottiche e macchine 35mm.
Oskar Barnack
Ur-Leica (riproduzione della prima 35mm Leica)
L'esposizione comprende circa 350 immagini suddivise per aree tematiche che hanno reso Leica il grande marchio della fotografia.  Si inizia, come scrivevo prima, dall'inizio della storia Leica e si passa per la nascita del fotogiornalismo, la fotografia umanista, il fotogio…

Elliott Erwitt a Forlì

Diverso tempo fa in un post avevo parlato della mia ammirazione per i lavori di Elliott Erwitt e di come mi avevano affascinato i suoi scatti: domenica 29 ottobre sono finalmente riuscito a vedere dal vivo questi lavori e devo dire che sono rimasto estasiato e divertito dalla sua creatività.
La mostra "Personae" si sta tenendo in questi giorni a Forlì presso i musei San Domenico e le foto di Erwitt rimarranno in mostra fino al  gennaio prossimo.
Una esposizione suddivisa in due parti: la prima in cui si troveranno le foto in bianco e nero, la secondo si potranno ammirare moltissimi scatti inediti a colori. Le foto sono 170 e scelte tutte dallo stesso autore dopo aver visionato circa 5.500 negativi e da questi scelte 500 foto, poi ridotte a 170 che sono state stampate ed esposte. 

Un pezzo di Ancona troppo spesso dimenticato...

... e poco valorizzato!
La costruzione dell'anfiteatro romano ad Ancona è cominciato nel periodo Augusteo e terminato sotto Traiano (già noto in città per il meraviglioso arco che si trova al porto). Perso nei secoli sotto le costruzioni (dall'età medievale fino ai giorni nostri) è tornato alla luce (escludendo il primo ritrovamento verso la fine del 1800) dopo la seconda guerra mondiale, ma solo dopo il terremoto del 1972 si è cominciato a scavare per riportarlo alla luce. Un pezzo di storia della mia città purtroppo poco curato, ma che ogni tanto decidono di riaprirlo con le guide che raccontano la sua storia.
Nel mese di ottobre sono stati 3 i weekend in cui si poteva visitare: è stato meraviglioso.

Cingoli - Ponte dell'Intagliata

Il nome ufficiale però è Ponte Romano: si trova ai piedi della diga del lago di Castriccioni, nel comune di Cingoli.

Effeunofest 2017 - Il rumore della fotografia

Lo scorso fine settimana a Pianello Vallesina, nell'incantevole cornice di Villa Salvati, si è tenuto il tanto atteso Effeunofest.

Navelli

Un centro storico ormai quasi abbandonato: prima lo svuotamento dei giovani in cerca di lavoro in centri più grandi, poi il terremoto del 2009 che ha lasciato disabitate le case, Navelli è un gioiello nonostante questa situazione.  Gli abitanti ci sono per carità: alcuni sono rimasti nelle case meno "disastrate", altri sono ai piedi del centro. Camminare per le sue vie è stato comunque molto molto piacevole: ti ci perdi per i suoi vicoli meravigliosi. Mi sono ritrovati qui, in mezzo al parco d'Abruzzo, per un'uscita con gli amici del fotoclub effeunopuntouno ed è stato bellissimo.

Notte quasi stellata sopra Serra San Quirico

Con un gruppetto di amici del Fotoclub Effeunopunto abbiamo cercato voluto riprovare le emozioni della notte stellata, immortalando il cielo sopra Serra San Quirico. Non siamo stati fortunatissimi a causa di vento e qualche nuvola, ma qualcosa è uscito: loro molto più bravi di me, ma io ho cercato di immortalare loro mentre cercavano di imprimere sul sensore la magia di stelle e via Lattea. Questi i miei scatti, in realtà pochi, ma pazienza: chi ama la fotografia sa che si può uscire di casa per scattare, ma può sempre tornare a mani vuote.

San Leo

San Leo è sempre stato uno di quei posti che avrei sempre voluto visitare, ma mi sono sempre detto: "Dai tanto è qui vicino, ci posso andare quando voglio!". Beh finalmente ce l'ho fatta: ad aprile ci siamo messi in macchina e siamo partiti. Che scoperta meravigliosa, la rocca è qualcosa di eccezionale e poi si respira quell'aria di "mistero": si dice che ogni tanto il conte Cagliostro si fa sentire tra le mura della Rocca. Come sempre vi mostro quello che ho visto attraverso i miei scatti: panorami mozzafiato, cunicoli e scale ovunque, le sale di tortura.  Insomma ci si immerge nel Medioevo più profondo e più brutale. Buona visione.

Rocca Calascio

E' la prima volta che vado a Rocca Calascio. Quello che più mi è rimasto impresso è il senso di tranquillità e pace che si respirava durante il pomeriggio.
Nella serata quando mi sono incamminato verso la rocca per passare una nottata a fotografare le stelle, mi sono ritrovato un mare di persone che ha avuto la mia stessa idea (io poi non ero solo, con c'erano i ragazzi del fotoclub che frequento).
Qualcosa è uscito e voglio condividerla con voi.


In memoria

Molte volte mi è capitato di andare a Loreto e qualche volta ho avuto il pensiero di andarmene a visitare il cimitero militare polacco che si trova proprio poco sotto l'ingresso delle mura del santuario.

Un'alba magica

Devo proprio dire che, grazie ad alcuni amici, ultimamente mi sto dando da fare con le foto: una nuova alba è risorta in me e voglio cavalcare l'onda emotiva che mi trascina nella direzione giusta.
Questa mattina molto presto ho avuto la possibilità di avere compagnia e di fare qualche scatto a Sirolo in piena Riviera del Cònero: uno spettacolo!
Inoltre ho anche fatto il mio primo bagno della stagione: l'acqua era un po' freschina, ma ne valeva la pena.
Buona visione


Pratica di Mare

Questo è un periodo di grande sperimentazione e devo dire che sono più che felice di aver fatto anche questa esperienza.
A Pratica di mare si trova una delle basi militari dell'aeronautica più grandi d'Italia. Mi ci sono ritrovato per caso, grazie a Michele e Moreno: due bravissimi fotografi.
In quella giornata ho avuto la fortuna di immortalare alcuni aerei e devo di che mi sono divertito veramente tanto.
Vi lascio con alcuni scatti fatti in quella giornata. Un saluto



La mia prima mostra personale

Come avete letto nello scorso post, mi sono buttato in una nuova esperienza: allestire una mostra personale. Non avevo mai pensato che ne avrei fatta una, ma l'occasione è arrivata e grazie a due amici sono riuscito a mostrare per la prima volta alcune mie immagini (che avete già visto su queste pagine). All'inizio non sapevo proprio cosa proporre, visto che di foto ne ho un sacco, ma guardando il posto è stato piuttosto facile decidere l'Islanda.


E' stata un'esperienza fantastica: mi è stata data un'altra possibilità di raccontare la bellezza di questa meravigliosa terra. Mi sono divertito a raccontare ogni scatto che ho mostrato e sono stato felice di vedere le persone coinvolte nel mio racconto. Questo post vuole essere un ringraziamento a tutti quelli che sono intervenuti ed anche una condivisione per chi, in un modo o nell'altro, non sono riusciti ad esserci.





























Le foto che ho condiviso sono state scattate da chi è passato nei