Passa ai contenuti principali

Post

Elcito

A pochi km da casa mia c'è questo piccolissimo paesino arroccato sulla cima di un colle. Elcito è ormai quasi del tutto disabitato: troppo lontano dalle grandi vie di comunicazione e da città più grandi e negli anni si è svuotato dei suoi abitanti. Il tempo però non sembra aver scalfito la sua piccola bellezza: tutto è ordinato e pulito, come se ci fosse sempre qualcuno che va in quel luogo per tenere tutto pulito.

Post recenti

Castello della Rancia - Il museo della Compagnia teatrale della Rancia

Se vi trovate per la strada che dalla costa Civitanovese porta fino all'Umbria (SS77), non ci si può non fermare al Castello della Rancia, che si trova all'altezza di Tolentino (MC): uno dei castelli meglio tenuto nella nostra regione Marche. Sembra essere abbastanza spoglio, ma la realtà è che al suo interno di svela un piccolo tesoro museale; la Compagnia della Rancia è stata protagonista sui palcoscenici teatrali italiani e non solo negli anni dal 1983 fino ad oggi.

Lisbona

Ultima tappa del nostro viaggio Portoghese è stata Lisbona. Difficile da capire se mi sia piaciuta o no: di sicuro ho apprezzato veramente tanto il lungo Tago che ho percorso a piedi da Plaça do Comércio fino alla Torre de Bélem, poi l'Alfama, il Barrio Alto ed altre zone. Ce la siamo goduta quasi completamente a piedi.

Sintra e Cabo da Roca

Il mio viaggio è arrivato anche a Sintra e Cabo da Roca, non potevano mancare queste due tappe a pochi km da Lisbona. La prima tappa ci ha fatto scoprire il Castelo dos Mouros e il Palàcio Nacional de Pena; la seconda tappa ci ha visto arrivare fino al punto più a Ovest d'Europa.

L'algarve e un po' di costa sud occidentale

La costa sud è la parte del Portogallo che più rispecchia lo spirito turistico di questa nazione: un insieme di vecchi paesini di pescatori diventati ormai luoghi in cui i turisti la fanno da padroni. L'abbiamo battuta tutta, da est ad ovest e di seguito trovate il mio piccolo contributo a questo angolo di Portogallo.

Nazarè

Come già raccontavo nei post precedenti, per me il Portogallo è stata una nuova scoperta: non ci ero mai stato e tutti quelli che ci sono stati me ne hanno sempre parlato molto bene. Uno dei posti che io personalmente ho apprezzato veramente tanto è stato Nazarè: ormai conosciuta come la spiaggia dei surfisti, questo luogo ha un che di magico che ti attira, a partire dalla spiaggia (e io di spiagge meno ne vedo meglio è... ehehehehehehe) che è una immensa distesa di sabbia con una sola parte adibita a stabilimento balneare, ma Nazarè è anche una cittadina piena di vita che ad ogni angolo trovi signore sedute con un cartello seduto che ti invitano ad affittare camere o appartamenti, le salite ripide che ti portano nel cuore dei vicoli più caratteristici e in ultimo la parte alta quella da cui si domina il paese. Insomma una scoperta che voglio condividere con chi non conosce questo posto.

La staccionata

In questo viaggio portoghese ho voluto anche divertirmi un po' ed ho pensato che fosse carino pensare a come le staccionate di Cabo da Roca, se solo potessero parlare, possano raccontare le storie delle migliaia di persone che ogni anno invadono questo posto, il più a Ovest d'Europa. Così mi sono fermato a qualche metro da loro ed ho aspettato le persone che passavano o si fermavano davanti a loro.  Un piccolo esercizio di attesa e street se così si può chiamare.

Alcobaça

Una scoperta incredibile, un monastero meraviglioso ad Alcobaça nel centro del Portogallo: un luogo di preghiera e totale pace, immerso nel piccolo paesino. Un gioiello di architettura e solennità.

Curve da museo

Dopo la mia mostra personale sul tema della famiglia, il mese di luglio è stato caratterizzato anche dal mio viaggio in Portogallo, insieme ad alcuni soci del mio fotoclub.

Un incontro inaspettato

Un progetto nato e sviluppato per dare un’identità familiare anche ad una COmunità Socio-Educativa e Riabilitativa: è così che si chiama la famiglia da me fotografata, Co.S.E.R. Questa famiglia è composta da persone con diverse disabilità, ma ognuno di loro ha un ruolo ben definito all’interno del nucleo comunitario.  Per me questa è stata la prima esperienza a confronto con questi ragazzi e l’umanità che hanno da comunicare è fortissima. Basta un solo bacio lanciato o una stretta di mano fugace o un abbraccio voluto e tutto il mondo dentro di te si rivoluziona e trovi una serenità incredibile.
Ogni volta che sono andato da loro, in me nasceva un nuovo sentimento, non di pietà, ma di consapevolezza che questi ragazzi vivono, o tentano di vivere, una vita normale affrontata con le stesse problematiche di chiunque altro, magari in maniera meno ossessiva, ma anche loro hanno un’anima e la tirano fuori in qualsiasi modo.


Abbazia di Sassovivo

Un altro luogo fuori dal tempo è l'Abbazia di Sassovivo. Si trova a pochissimi km da Rasiglia ed è un posto immerso nel silenzio e nella pace. Al nostro arrivo non c'era nessuno ed appena entrati sentivamo solo il canto dei monaci. In realtà ci siamo domandati se era registrato, ma comunque anche questo ha fatto parte della magia di quel luogo.

Rasiglia

Ormai Rasiglia è diventata una meta per moltissime persone. Si trova in Umbria ed è un piccolo gioiello con corsi d'acqua che passano per tutto il centro del piccolissimo paese.